Comune di Envie - Provincia di Cuneo - Piemonte

Percorso di navigazione

Ti Trovi in:   Home » Come fare per » TASI - Tributo per i servizi indivisibili

Stampa Stampa

COME FARE PER

TASI - Tributo per i servizi indivisibili

Descrizione:

La TASI è il nuovo tributo che sostituisce, dal 1° gennaio 2014, la maggiorazione TARES introdotta dal 1° gennaio 2013. Il tributo è diretto alla copertura dei costi dei servizi indivisibili, cioè i servizi erogati in favore della collettività la cui quantità non è misurabile singolarmente, ad esempio la pubblica illuminazione, la manutenzione stradale compreso lo sgombero neve, il verde pubblico, la sicurezza locale, i servizi socio assistenziali, la custodia dei cani randagi, ecc. Diversamente dalla maggiorazione TARES il nuovo tributo non è collegato alla superficie degli immobili, bensì al valore catastale dell’immobile, quindi con le stesse regole previste per l’imposta comunale sugli immobili ICI e per l’imposta municipale propria IMU.


Come Fare:

Presupposto impositivo: il possesso o la detenzione, a qualsiasi titolo, di fabbricati, compresa anche l’abitazione principale fino al 2015 (dal 2016 è esclusa), e di aree edificabili, come definiti ai fini dell’IMU, ad eccezione dei terreni agricoli.


Soggetto passivo: chiunque possieda o detenga, a qualsiasi titolo, fabbricati, compresa l’abitazione principale fino al 2015 (dal 2016 è esclusa), e aree edificabili, ad eccezione dei terreni agricoli. In caso di pluralità di possessori o di detentori, essi sono tenuti in solido all’adempimento dell’unica obbligazione tributaria.


Nel caso in cui l’unità immobiliare è occupata da un soggetto diverso dal titolare del diritto di proprietà o altro diritto reale, l’occupante versa la TASI nella misura del 30% dell’ammontare complessivo, mentre il restante 70% viene versato dal proprietario o titolare di altro diritto reale.


Dall'anno d'imposta 2016 è esclusa dalla TASI l'abitazione principale e le sue pertinenze, tale esclusione vale anche per l'occupante che adibisce l'immobile ad abitazione principale (il proprietario versa invece la sua quota pari al 70%).


In caso di detenzione temporanea di durata non superiore a sei mesi nell’anno solare, la TASI è dovuta soltanto dal possessore dei locali e delle aree a titolo di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e superficie.


Informazioni specifiche:

Base imponibile: coincide con quella prevista per il calcolo dell’imposta municipale propria (IMU) di cui all’art. 13 del decreto legge 201 del 2011, con esclusione dei terreni agricoli.


 


La base imponibile è ridotta del 50% per l'abitazione concessa in comodato a parenti in linea retta di 1° grado (genitori/figli) purchè:



  • - il comodante la abbia adibita ad abitazione principale (cioè vi ha la residenza)

  • - il contratto di comodato (anche verbale) sia registrato

  • - il proprietario possieda un solo immobile in Italia e risieda anagraficamente nello stesso Comune in cui è situato l'immobile concesso in comodato

  • - ovvero il proprietario oltre all'immobile concesso in comodato possieda nello stesso Comune un altro immobile adibito ad abitazione principale.


Anche le eventuali pertinenze dell'abitazione principale usufruiscono dell'abbattimento della base imponibili suddetta.


 


Esenzioni:


Sono esenti dal tributo per i servizi indivisibili (TASI) gli immobili posseduti dallo Stato, nonché gli immobili posseduti, nel proprio territorio, dalle regioni, dalle province, dai comuni, dalle comunità montane, dai consorzi fra detti enti, ove non soppressi, dagli enti del servizio sanitario nazionale, destinati esclusivamente ai compiti istituzionali. Si applicano, inoltre, le esenzioni previste dall’articolo 7, comma 1, lettere b), c), d), e), f), ed i) del decreto legislativo 504/1992.


 


Dove Rivolgersi:
Ufficio Tributi (vedi dettaglio e orario di apertura)

Quando:

VERSAMENTI: • PRIMA RATA: entro il 16 del mese di giugno 2017; • SECONDA RATA: entro il 18 del mese di dicembre 2017; MODALITA’ DI VERSAMENTO: Per l’anno 2017, il versamento della TASI è effettuato direttamente, in maniera spontanea, dai soggetti passivi del tributo, utilizzando il modello F24 per il pagamento delle due rate TASI. IMPORTO MINIMO di versamento: Euro 4 (quattro) riferito all'importo del Tributo dovuto per l'intero anno 2017.


Tempistica:

DICHIARAZIONI TASI Entro il 30 GIUGNO DELL’ANNO SUCCESSIVO alla data di inizio del possesso o della detenzione dei locali e delle aree assoggettabili al tributo.


Riferimenti Normativi Locali:

PER ULTERIORI INFORMAZIONI LEGGERE L'ALLEGATA INFORMATIVA Si invita inoltre a prendere visione del regolamento per l'Imposta Unica Comunale (IUC), comprendente anche la TASI, che troverete negli allegati sottostanti..


Collegamenti:
- IUC - Imposta Unica Comunale
- Regolamenti, aliquote e tariffe sul sito del Ministero dell'Economia e delle Finanze
- AREE FABBRICABILI - Valori di riferimento per IMU e TASI
- CALCOLO IUC 2017 (IMU e TASI)
Documenti allegati:
Informativa e aliquote IMU & TASI per l'anno 2017Informativa e aliquote IMU & TASI per l'anno 2017 (116 KB)

Aliquote TASI per l'anno 2017Aliquote TASI per l'anno 2017 (33,19 KB)
Approvate con delibera del Consiglio Comunale n. 9 del 28 marzo 2017
Informativa e aliquote IMU & TASI per l'anno 2016Informativa e aliquote IMU & TASI per l'anno 2016 (80,49 KB)

Aliquote TASI per l'anno 2016Aliquote TASI per l'anno 2016 (10,32 KB)
Approvate con deliberazione del Consiglio Comunale n. 13 del 28 aprile 2016
Regolamento per l'istituzione e l'applicazione dell'imposta unica comunale (IUC) in vigore dal 2016Regolamento per l'istituzione e l'applicazione dell'imposta unica comunale (IUC) in vigore dal 2016 (400,12 KB)
Nuovo regomento IUC in vigore dal 1° gennaio 2016
Dichiarazione ai fini TARI/TASI - Utenze domesticheDichiarazione ai fini TARI/TASI - Utenze domestiche (395,5 KB)

Aliquote TASI per l'anno 2015Aliquote TASI per l'anno 2015 (12,94 KB)
Approvate con delibera del Consiglio Comunale n. 22 del 30 luglio 2015
TASI - Informativa per l'anno 2015TASI - Informativa per l'anno 2015 (33,44 KB)

Regolamento comunale per l'istituzione e l'applicazione dell'imposta unica comunale (IUC)Regolamento comunale per l'istituzione e l'applicazione dell'imposta unica comunale (IUC) (315,75 KB)
Regolamento, in vigore dal 1° gennaio 2014, che comprende l'IMU, la TASI e la TARI.
Aliquote TASI per l'anno 2014Aliquote TASI per l'anno 2014 (159,88 KB)
Deilbera del C.C. n. 26 del 31.07.2014, relativa all'approvazione delle tariffe TASI per l'anno 2014
TASI - INFORMATIVA anno 2014TASI - INFORMATIVA anno 2014 (30,5 KB)


Riferimenti dell'Ente e Menu rapido


Comune di Envie, Piazza Municipio, 2
12030 Envie (CN) - Telefono: 0175.278101 Fax: 0175 278137
C.F. 00503880049 - P.Iva: 00503880049
E-mail: protocollo@comune.envie.cn.it   E-mail certificata: protocollo@pec.comune.envie.cn.it